martedì 11 settembre 2018

Gli alimenti per mantenere un cuore sano

L'alimentazione è un'arma potente soprattutto nella prevenzione. In particolare, uno degli organi più colpiti da una dieta scorretta è il cuore, o meglio il sistema cardiocircolatorio. Le malattie cardiache e gli ictus sono la prima causa di morte al mondo, è bene quindi prendersi cura del nostro corpo anche e soprattutto a tavola.


Gli alimenti migliori per la salute del cuore

Esistono alcuni alimenti che hanno un effetto favorevole sul sistema cardiovascolare. Quello che segue è un elenco di cosa è meglio scegliere a tavola

  • Pesce azzurro, perché ricco di omega-3. Meglio di taglia piccola, perché se grande potrebbe aver accumulato inquinanti
  • Olio extravergine di oliva, meglio escludere tutti gli altri tipi d'olio
  • Legumi di ogni tipo
  • Frutta secca di ogni tipo
  • Prodotti integrali, come pasta e pane.
  • Cereali grezzi in chicchi
  • Verdure di ogni tipo, quotidiane
  • Modiche porzioni di carni bianche e latticini

Gli alimenti da limitare

Allo stesso tempo, esistono alcuni alimenti che è bene limitare. Consumare questi alimenti quotidianamente può aumentare il rischio di problemi cardiaci
  • Alimenti grassi di origine animale (formaggi stagionati, lardo, strutto)
  • Affettati e salumi, carni lavorate
  • Carni rosse
  • Prodotti da forno
  • Dolci e bevande zuccherate
  • Alcol
Non è invece vero che il caffè faccia male alla salute del cuore.

La dieta mediterranea

Tutto ciò si traduce in uno schema ben conosciuto: la dieta mediterranea. A differenza di quanto molti credono, questa non è basata su pasta e pizza, ma sulle verdure, sui cereali integrali, principalmente sui prodotti della terra. Seguire i dettami della dieta mediterranea è il modo migliore per vivere in salute e preservare l'efficienza del nostro cuore.


Brescia, 11 settembre 2018
Prenota una visita

domenica 9 settembre 2018

Nuova collaborazione con Nutribees

In questi giorni ho attivato una collaborazione commerciale con il servizio Nutribees che si impegna a recapitare a casa dei propri clienti pasti salutari e compatibili con molte delle diete che consegno.

Alcune persone hanno difficoltà a gestire un'alimentazione sana, soprattutto per mancanza di tempo. Il cucinare piatti sani e allo stesso tempo appetitosi può richiedere, a volte, un impegno che non sempre è possibile prendere. Il servizio di Nutribees sopperisce a queste difficoltà: si può andare sul loro sito e ordinare fino a un massimo di dodici piatti, consumabili sia a pranzo sia a cena. I piatti possono essere conservati fino a 20 giorni in frigorifero e possono essere semplicemente scaldati in padella, in forno o al microonde in pochi minuti. Usando questo servizio si ha quindi la certezza di consumare pasti salutari e buoni, senza però l'incomodo di doverli cucinare. Sul sito è a disposizione anche un test per capire quali siano le proprie necessità nutrizionali, ma ovviamente se siete già a conoscenza di queste informazioni (ad esempio se avete già una mia dieta) questo step non è obbligatorio.

Per i miei pazienti che volessero richiedere il servizio, è a disposizione un codice sconto del 15% sul primo acquisto (che avranno al momento della visita). Non è obbligatorio servirsi di Nutribees, ma può essere un aiuto in più per molti.

Infine, segnalo la mia intervista sul loro blog, è possibile leggerla qui

Brescia, 09 settembre 2018
Prenota una visita

domenica 2 settembre 2018

Il diabete si combatte a tavola

Il diabete è una malattia metabolica che si manifesta con un aumento di zuccheri nel sangue, la così detta iperglicemia. Negli ultimi anni il numero di persone diabetiche è aumentato costantemente, dal 2012 supera la quota del 5% della popolazione italiana (fonte: Siditalia, PDF), la maggior parte delle persone con questo problema sono tra i 65 e il 79 anni in entrambi i sessi. Una dieta corretta e uno stile di vita sano aiutano a prevenire questa malattia.

Quale diabete?

Esistono due tipi principali di diabete: il Tipo 1 è più raro ed è di origine autoimmunitaria. Le cellule che producono insulina vengono distrutte, la malattia si manifesta da bambini e obbliga a punture di insulina per tutta la vita. Il Tipo 2 è invece molto più frequente, è dato dall'obesità, dalla sedentarietà e in generale dallo stile di vita. La causa non è la mancanza di insulina ma la sua inefficacia nel far assorbire gli zuccheri circolanti dai tessuti. Molto spesso, il diabete Tipo 2 non ha bisogno di insulina, ma viene trattato con farmaci orali come la metformina.

Data l'influenza dello stile di vita nella comparsa di questa malattia parleremo del diabete di Tipo 2, sottolineando quali sono i passi utili a prevenirlo o a migliorare la condizione di chi già ne soffre.

Dieta per la prevenzione del diabete

Fermo restando che per dieta si intende condotta alimentare e non necessariamente qualcosa di restrittivo, la dieta migliore per evitare la malattia è la dieta mediterranea. In particolare
  • consumare verdure, soprattutto di stagione, sia a pranzo sia a cena, tutti i giorni
  • consumare principalmente prodotti integrali e grezzi (pasta e pane, ma anche orzo, riso, farro, avena, segale...)
  • consumare regolarmente legumi e prodotti della terra
  • consumare quantità moderate di carni bianche, pesce e latticini
  • limitare il consumo di carni rosse e lavorate, dolci, prodotti industriali
  • limitare il consumo di alcolici
  • consumare frutta secca e olio extravergine di oliva come fonte di grassi

Un menù di esempio

Quanto segue è solo un esempio di come ci si potrebbe regolare per mantenere una dieta corretta. Non inserisco volutamente quantità precise perché ciascuno di noi ha dei fabbisogni diversi ed è impossibile standardizzare
  • Colazione: un bicchiere di latte, due fette di pane integrale, marmellata a ridotto tenore di zucchero
  • Spuntino: un frutto
  • Pranzo: pasta integrale con pomodoro e basilico, zucchine trifolate con olio extravergine di oliva
  • Merenda: un frutto, una manciata di frutta secca
  • Cena: pane integrale, petto di pollo alla griglia, insalata mista con olio extravergine di oliva
Il pollo può essere sostituito da legumi a cena, pranzo e cena possono essere invertiti, le verdure e la frutta possono essere le più varie. L'importante è la varietà nella scelta, la moderazione nelle quantità e limitare gli alimenti più dannosi (alcol, pizza, focacce, brioches...) a momenti eccezionali e non basare la propria alimentazione su di essi. Ad esempio, fare colazione al bar con cappuccino e brioche quotidianamente è una pessima abitudine.

Condotte per il trattamento del diabete

In caso il diabete sia già presente, la dieta mediterranea è ancora la prima scelta, ma le quantità dovranno essere pensate per ridurre l'eventuale sovrappeso. La regola principale, infatti, è che il diabete migliora soprattutto se migliora la condizione fisica: perdere peso, cominciare a fare attività fisica, evitare la sedentarietà dovrebbero essere parte integrante della terapia del diabete, non ci si dovrebbe limitare a prendere qualche pillola al giorno.

In particolare:
  • la frutta può essere mangiata, ma è meglio mangiarla ai pasti per evitare picchi glicemici
  • è bene sapere che alcuni alimenti sono più buoni che sani, come ad esempio la banana, il mais e le patate. Meglio consumare altro, perché questi alimenti apportano praticamente solo zuccheri (no, le banane non sono una buona fonte di potassio)
  • pasta e pane possono essere mangiati, a condizione che rientrino nel piano dietetico volto alla perdita di peso che si è deciso di seguire
  • l'alcol va evitato
  • meglio preferire carne bianca e pesce, limitare il consumo di carni rosse ed evitare, per quanto possibile, le carni lavorate, gli affettati e gli insaccati.
  • i prodotti integrali e i legumi devono essere consumati regolarmente
  • è sempre consigliabile farsi seguire da un biologo nutrizionista, da un dietista o da un medico nutrizionista per la propria alimentazione

Conclusione

Il diabete di Tipo 2 può essere prevenuto e può essere trattato con alimentazione ed esercizio fisico, ed è bene usare questi farmaci buoni in associazione a quelli eventualmente prescritti dal medico perché è molto più facile preservare o migliorare la propria condizione di salute in questo modo.


Brescia, 02 settembre 2018
Prenota una visita

lunedì 2 luglio 2018

Aggiornamento diponibilità

Dal 23 luglio sarò disponibile a Toscolano Maderno due volte alla settimana: il lunedì e il giovedì.
Per prenotare una visita a Toscolano Maderno potete usare i contatti in questa pagina

Brescia, 02 luglio 2018
Prenota una visita

venerdì 11 maggio 2018

Ipertensione: come sconfiggerla a tavola

Riassunto

L’alimentazione migliore per l’ipertensione è basata sulla dieta mediterranea e si concentra sulla quantità di sodio e potassio: il primo ha un effetto negativo sulla salute, il secondo ne ha uno positivo. A partire da queste basi è stata strutturata una dieta, chiamata DASH, che permette di tenere basso il quantitativo di sodio e di alzare quello di potassio nell’alimentazione. Si basa soprattutto sul consumo di cereali integrali e legumi, carni bianche e pesce azzurro, molte verdure, frutta e frutta secca, cercando di limitare il più possibile i prodotti industriali, gli zuccheri semplici e gli alcolici. Inoltre, non va trascurata l’influenza dell’attività fisica.

Continua a leggere l'articolo su Diet Curiosity, l'altro mio blog dedicato alle diete e alle curiosità alimentari.

Brescia, 11 maggio 2018
Prenota una visita

martedì 13 febbraio 2018

Prenotazioni Centro Medico Toscolano

A causa di problemi alla linea telefonica, il numero da chiamare per prenotare al Centro Medico Toscolano, provvisoriamente, è il seguente: 0365 388020; oppure il numero di cellulare 334 9060263
Il vecchio numero tornerà disponibile al più presto.

AGGIORNAMENTO del 25/02/2018: il vecchio numero fisso è tornato attivo, non è più attivo quello segnato in questo post. Rimane anche valido il numero di cellulare.


Brescia, 12 febbraio 2018
Prenota una visita