lunedì 18 gennaio 2016

L'importanza dei controlli

Qualche giorno fa ho annunciato la possibilità di usufruire di un pacchetto di tre controlli: pagando anticipatamente si ha uno sconto sul costo complessivo. Credo però serva qualche parola in più, per spiegare anche la logica che c'è dietro questo pacchetto.

Cominciamo da un'osservazione abbastanza comune. Una delle prime volte che ho proposto quest'opportunità a un mio paziente, questo mi ha risposto "Interessante. Però prima vediamo come va la dieta, facciamo un controllo singolo, poi si vedrà". Se anche può sembrare un ragionamento corretto, in realtà in questa impostazione si cela un grosso rischio. Da parte mia assicuro la migliore dieta possibile con i dati a mia disposizione, raccolti durante la prima visita. Poi però passa un mese tra la prima visita e il controllo e può succedere qualsiasi cosa: cambi di orari di lavoro, impegni non previsti, cambiamenti nelle condizioni di salute, stress di tipo familiare... la vita è piena di sorprese e abbastanza spesso capita che la persona ritorni dicendomi "ho seguito la dieta per quindici giorni, poi non ce l'ho fatta più".

A questo punto cosa si può fare? Beh, si può cambiare l'impostazione della dieta, ad esempio. Un cambio di orari impedisce di fare un pranzo decente? A un certo punto ci siamo riscoperti vegani? La frutta secca proprio non riusciamo a mangiarla a merenda? In ogni caso, la dieta che prima andava bene ora non è più adatta. Venendo al controllo c'è la possibilità di parlare, di sistemare le cose, anche di stravolgere totalmente la dieta assegnata all'inizio! L'obiettivo mio e di qualunque biologo nutrizionista è quello di dare una traccia da seguire: vogliamo che voi impariate qual è il modo migliore di alimentare il vostro corpo! Non è una regola rigida da seguire finché non perdo dodici chili e seicento grammi, piuttosto è un modo per capire quale sia l'alimentazione più salutare e adatta a voi stessi. Nel momento in cui si deve calare di peso avrà quantità diverse rispetto a quando non c'è questa necessità, ma l'impronta deve rimanere. Modificando insieme, nel tempo e man mano che cambiano le condizioni, l'alimentazione, è possibile capire come muoversi e alla fine non avere più nemmeno bisogno del nutrizionista.

Tutto questo può essere fatto solo impegnandosi per un po' di tempo, e chi vuole farlo ha ora la possibilità di avere dei prezzi agevolati. I controlli sono importanti, servono per capire come muoversi in casi non previsti e per correggere la mira in caso di cambiamenti dipendenti o indipendenti dalla nostra volontà e sono la chiave per la riuscita di qualsiasi dieta.

Brescia, 18 gennaio 2016

Nessun commento:

Posta un commento

IMPORTANTE! LEGGERE PRIMA DI COMMENTARE
Prima di commentare è necessario leggere le regole del blog. Da marzo 2014 i commenti sono moderati, quindi c'è bisogno della mia approvazione per vederli pubblicati.