sabato 6 novembre 2010

La bilancia e il peso corporeo


Sulla mia pagina di facebook dicevo di odiare la bilancia, frase che era scaturita dalla lettura delle parole di una ragazza in un forum, che diceva di esser preoccupata di ingrassare ma a giudicare da quanto diceva era quasi sottopeso. La fissazione per il peso è una cosa comunissima e la maggior parte delle volte produce più danni che benefici. Come detto più volte nei post precedenti, c'è molta differenza tra perdere peso e dimagrire, come c'è molta differenza tra aumentare di peso e ingrassare, basarsi sul risultato bruto della bilancia può essere fuorviante. Questo strumento misura il peso complessivo del corpo, ma non può dire nulla sulla condizione nutrizionale di chi la usa, non può dire se una persona è aumentata di peso perché ha aumentato la propria massa muscolare, se ha ritenzione idrica o se ha messo su ciccia.

Purtroppo la maggior parte delle persone non ha idea di questa distizione, moltissimi vanno in palestra per dimagrire e non regolano l'alimentazione di conseguenza, moltissimi fanno diete da fame (ad esempio mangiare solo un pacchetto di cracker a pranzo) cercando di dimagrire e sono felici quando vedono il risultato sulla bilancia: passare dalla decade dei 70 kg a quella dei 60 quando si è stati per anni in condizioni di sovrappeso dà gioia, ne sono perfettamente consapevole. Ma ci sono troppe notizie che riportano conseguenze gravi di diete drastiche, anche per persone sovrappeso o obese, non solo per chi è sottopeso, per pensare che l'importante sia semplicemente perdere peso a tutti i costi. Certi costi non dovrebbero essere contemplati.

Ancora una volta, il consiglio che do è quello di stare attenti al peso corporeo cum grano salis, diffidare delle diete che fanno calare troppo in fretta e soprattutto ascoltare il proprio corpo (se ci si sente spossati quandi si è in dieta vuol dire che non si sta lavorando bene), accorgersi della fame, della sensazione di sazietà, distinguere tra fame e appetito e mangiare lentamente per poter dare tempo al corpo di comunicare con noi. Imparare a sentirsi (nel senso del verbo inglese to feel) è la cosa principale da associare alla bilancia se non si ha la possibilità di esaminare la propria condizione con la strumentazione adeguata. La bilancia è uno strumento che va saputo usare, soprattutto non deve essere l'unico parametro preso in considerazione.


Brescia, 06 novembre 2010

Nessun commento:

Posta un commento

IMPORTANTE! LEGGERE PRIMA DI COMMENTARE
Prima di commentare è necessario leggere le regole del blog. Da marzo 2014 i commenti sono moderati, quindi c'è bisogno della mia approvazione per vederli pubblicati.