venerdì 1 ottobre 2010

Settimana Vegetariana Mondiale

Oggi comincia la settimana vegetariana mondiale, una settimana (1-7 ottobre) che nasce con l'idea di promuovere la cultura del rispetto per gli animali, promuovendo la scelta vegetariana e vegana.




Questa iniziativa è nata nel 2008 dall'unione di alcune associazioni vegetariane, con l'idea di condividere risorse ed esperienze per promuovere una scelta di vita non da tutti accettata.

In futuro scriverò qualcosa sul vegetarismo anche su questo blog, parlerò dell'aspetto meramente nutritivo, in questo momento invece voglio fare un po' di pubblicità a questa settimana per due motivi non esattamente legati all'alimentazione:

1) La scelta etica dell'alimentazione vegetariana. Se è vero che l'uomo può mangiare anche carne e pesce, avendo tutto quello che gli serve per digerire e assimilare modeste quantità di alimenti animali (modeste perché l'eccesso è sconsigliabile, per motivi che affronteremo in futuro in svariati post), è anche vero che l'allevamento intensivo di naturale non ha proprio niente, l'animale è visto come una macchina che produce merce e, quando non può più, è esso stesso merce. Non solo carne e pesce, ma anche uova da galline tenute in batteria, latte da vacche imbottite di ormoni per farle produrre continuamente e api sfruttate per il miele fanno sì che un vegano non voglia più nemmeno pensare di cibarsi di prodotti animali
2) La scelta economico-sociale dell'alimentazione vegetariana. Se nel piccolo la realtà è che comprare cibi biologici e vegetariani è probabilmente più dispendioso, ingrandendo la scala è vero il contrario: mantenere un'allevamento costa molto più di quanto costi mantenere un campo coltivato, sia come risorse economiche che come risorse primarie (acqua e cibo). Uno sfruttamento minore del cibo di derivazione animale porterebbe ad un migliore sfruttamento delle risorse, a tutto vantaggio delle popolazioni povere e delle loro risorse.

Utilizzate questa settimana per provare nuovi cibi, rimarrete sorpresi di quanto siano buoni certi piatti, anche senza la carne.

Brescia, 01 ottobre 2010

Nessun commento:

Posta un commento

IMPORTANTE! LEGGERE PRIMA DI COMMENTARE
Prima di commentare è necessario leggere le regole del blog. Da marzo 2014 i commenti sono moderati, quindi c'è bisogno della mia approvazione per vederli pubblicati.